Non morì certamente ad Angera, sul Lago Maggiore: questa località veniva indicata a causa di errori di dizione ormai definitamente dimostrati e risolti dagli studiosi.
Vi partecipano pellegrini da tutto l'Abruzzo che onorano il Santo visitando il santuario e la grotta di San Rocco.Diventando semplicemente una Festa, una sagra, una gigantesca abbuffata.E molti occhi si sono inumiditi nel sentire chiamare le varie famiglie, con i nomi o soprannomi di persone care da tempo scomparse.Lungo la storia san Rocco è pure venerato quale Terziario Francescano, al pari di san Corrado Confalonieri da Piacenza, che fino regole poker texano al 1340 circa, proprio non molto lontano da Sarmato, si era ritirato nell'hospitio di Calendasco, presso il passo del Po lungo la via Francigena.Ed il minaccioso temporale è stato fugato come gli incubi più oscuri si dissolvono al mattino.Butera (CL 16 agosto ryanair pilots reject bonus and threaten to work to rule processione con la svestizione dei bambini, u sirpintazzu e la presa dei pentolini.La novena comincia il 9 dello stesso mese, per poi finire il 18 con la tradizionale processione per le vie del paese accompagnata, dopo i festeggiamenti civili, dai fuochi pirotecnici.Lucas 12:31, «cercate il Regno di Dio e vi sarà dato tutto il resto».Scrive in proposito Carlo Levi nel suo Cristo si è fermato a Eboli : «Il discorso cadde così sui santuari e sui santi, e sul San Rocco di Tolve, un Santo di cui io stesso ho potuto conoscere, per prove e favori personali, la particolare.Il 15 agosto viene svelato il quadro raffigurante il santo.Amorevolmente vegliati per tutta la notte e allalba, insaporiti con sale, pepe, rosmarino e olio di oliva locale.Gottardo divenne il primo biografo del santo pellegrino e, secondo la tradizione, ne dipinse il primo ritratto, tuttora visibile, affrescato nella chiesa di Sant'Anna di Piacenza.
9.30, pasta party e premiazione presso Piazza Umberto I Villa Santo Stefano (Fr).
Alezio (LE festeggiata la terza domenica di ottobre (il 18 per l'anno 2009) con festa religiosa accompagnata da un mercato cittadino e locale.
Morte, voghera, notte tra 15 e 16 agosto di un anno imprecisato tra il 1376 ed il 1379.
A Genova nel 1467 in località Lo Vigo, in quel d'Albaro, zona di lussureggianti vigneti in seguito chiamata Vernazza, gli abitanti vedono avvicinarsi alle loro case il tremendo morbo della peste e riuniti in preghiera fanno un voto a San Rocco affinché li salvi dalla.Gagliano del Capo (LE alcuni giorni dopo il 16 agosto, solenne processione in onore del Santo Patrono della città, seguita dalla celebrazione della messa nella piazza dedicata al Santo e festeggiamenti civili con le tradizionali luminarie e le bande musicali.Capella di San Rocco creata nel 1887 al Casale del Pozzo, rione di Nocera Inferiore (SA ).La cappella nata alla fine dell'XIX secolo, tra 1887 e 1888, è custodita dagli abitanti del casale, che ne hanno curato più volte il restauro a proprie spese 1901,1976.Al pomeriggio si svolge la processione per le vie del paese con la statua del santo.Poco prima della mezzanotte un'altra statua del santo, detta San Rocco sul "Triunfo" viene portata dalla chiesa omonima a quella di San Pietro (o del purgatorio) a chiusura delle feste religiose.Gerocarne (VV 16 agosto, alla fine della Messa delle ore 7, parte la processione che giunge nella piccola chiesetta in campagna dove si dice che san Rocco si sia fermato a pregare.LA vita secondo L'agiografia comparata alle PIÙ recenti indagini biografiche Confrontando ed incrociando le date della vita del santo e gli eventi storici dell'epoca, è nella seconda metà del '300 che si può attestare che nelle carceri di Voghera moriva un pellegrino di origine francese.Durante la mattina della festa il comitato organizzatore accompagnato dalla banda musicale fa il giro del paese per prevelare gli "omaggi" realizzati (di norma 50/60 canestri animali vivi) e li raduna all'ingrsso del paese dove vengono messi all'asta.Verzino (KR festa patronale con processione e fuochi pirotecnici.Il percorso nel complesso è molto tecnico, 40km, 80 circa sterrato, salita più lunga 6km, con un dislivello di circa 1300.Di corsa, i servitori in costume, per tutto il pomeriggio, prendono le commesse e di corsa raggiungono le case delle famiglie santostefanesi per consegnare con le pignate i ceci e le pagnottelle benedetti, quello stesso cibo che una volta era considerato sfamo del popolo.Rovato (BS 15 e 16 agosto festa patronale nel quartiere di San Rocco con mostre, cibo e balli.Durante la processione per rendere onore al santo, donne devote vestite tradizionalmente portavano sul capo le "cinte grandi cesti di ceri e siste tuttora l'usanza di portare il grano in sagrestia in segno di ringraziamento per l'ottimo festa segue con musiche e balli in località.Giurdignano (LE 16 agosto processione, fuochi artificiali, concerto bandistico; 17 agosto festa popolare, concerto bandistico.



Santuario principale santuario principale, ricorrenza, nella città di Voghera si attesta il culto più antico, legato alla festa celebrata in onore del santo, datata il Nel 1584 Papa Gregorio xiii sancì la fondatezza e rilevanza del culto esistente e fissò la festa al 16 agosto.
Melicucco (RC Festeggiamenti dal 13 fino al 16 agosto, con solenne processione per le vie cittadine e fuochi d'artificio.