Il suo uso fu introdotto in Europa dagli arabi, e se si parla di una cartiera costruita in al-Andalus (Spagna islamica a Játiva, intorno al 1150, la Sicilia sotto dominio islamico potrebbe essere stata la prima terra europea in cui fu costruito uno stabilimento per.
Keller depositò un brevetto per una pasta preparata dal legno.Inizialmente si trattava di fabbriche che utilizzavano il processo completo dal taglio degli alberi fino alla carta (in bobina).Per altri cinquecento anni circa, l'arte della fabbricazione della carta fu confinata in Cina, ma nel 610 fu introdotta in Giappone e, intorno al 750 nel Medio oriente.La più antica carta conosciuta di cui ci sia pervenuto un campione fu fabbricata con stracci intorno al 150.Da segnalare infine l'impatto ambientale correlato alla generazione di residui da lotto signature parte della produzione cartaria.
Questo ritrovamento lascia supporre che la carta fosse già nota in quell'epoca, retrodatando così le prime fabbricazioni di circa due secoli.
L'acqua è infatti il motore del processo produttivo e viene impiegata in grandi quantità.
Oggi servono in media 22 litri d'acqua per produrre un kg di carta, mentre negli anni '70 ne servivano più di 100.
Questa massa di fibre opportunamente diluita con acqua veniva versata sopra la così detta «forma costituita da una specie di graticcio ottenuto per accostamento di sottilissimi bastoncini di bambù.
Importata da Damasco attraverso Costantinopoli, o dall' Africa attraverso la Sicilia, era un prodotto mediocre se paragonato alla pergamena: Federico II in un editto del 1221 ne proibì l'uso negli atti pubblici data la sua deperibilità.
Incollando i margini di più fogli di papiro, tagliati tutti nelle stesse dimensioni e posti consecutivamente, si otteneva una striscia continua, che nell'uso veniva arrotolata costituendo il «volumen» o rotolo, l'antesignano del nostro libro.
2 La diffusione della tecnica al di fuori del paese fu lenta; altri popoli avevano conosciuto la carta ma non riuscivano a capire come venisse prodotta, e i cinesi erano decisi a difenderne il segreto.La macchina di Robert venne successivamente migliorata dai fratelli ed editori britannici George e Sealy Fourdrinier che, nel 1803, fabbricarono la prima delle macchine che avrebbero portato il loro nome.Soda e potassa vennero presto sostituiti da bisolfito che opera in ambiente acido.XIX, 1888 (EN) Thomas.Ulteriori innovazioni fondamentali nel periodo: falce, 9 e presse per carta, 10 Filtro a intreccio di fili 9 1381 Toscolano Maderno in Italia.Sistemi a minore impatto ambientale utilizzano ossigeno e idrogeno perossido.La carta comparve in Egitto all'incirca nell'800, ma non fu fabbricata fino al 900 (vedi Papiro ).La tecnologia di fabbricazione della carta da corteccia è nata in Cina.Tschudin: Werkzeug und Handwerkstechnik in der mittelalterlichen Papierherstellung.La carta veniva anche usata per costruire aquiloni, lanterne e ventagli; questi ultimi erano prodotti in carta fin dal 300 quando gli imperatori della dinastia Chin vietarono, per questioni economiche, l'uso della seta per la loro preparazione.Il processo ha dei vantaggi di resa (il 95 del legno viene trasformato in pasta ma richiede molta energia meccanica, anche se la pasta meccanica prodotta è più economica di quella chimica.