Ovviamente la GTV 6 non può risultare competitiva nellipertecnologico Gruppo B, ma coglie parecchie affermazioni nei Gruppi N ed A, che comportano livelli di elaborazione meno esasperati e maggiormente vicini alla serie.
LAlfetta Gruppo 2 ex Stommelen/Facetti esposta alledizione 2014 di Milano Classica nello stand del Registro Italiano Alfetta.(immagine tratta da Automobilismo dEpoca di novembre 2017) poker card picture frames La stessa vettura fotografata alledizione 2018 dellOldtimer Grand Prix al Nurburgring.Allinterno, alzacristalli elettrici anteriori e posteriori e chiusura centralizzata di serie.Alla Coppa Liburna, Pregliasco viene fermato dalla rottura di un semiasse mentre è in lotta per la vittoria.Qui si intreccia il discorso sulla ruggine e sulla qualità costruttiva in generale.Nelledizione 1991 del rinnovato assc, il cui regolamento tecnico rimane molto simile a quello degli anni Ottanta, Brian Smith e Domenic Beninca concludono al quinto e sesto posto; lanno seguente Smith si piazza secondo, vincendo quattro gare e lottando fino allultimo per il campionato.Nuovi i paraurti in plastica che inglobano i gruppi ottici.LAlfetta GT Eagle nello stand Pininfarina al Salone di Ginevra del 1975.Come già spiegato nella pagina precedente, il nuovo regolamento tecnico per il Gruppo 2 vieta lutilizzo di parti meccaniche non presenti sul modello di serie: per poter disporre dellalimentazione tipsport tombola ad iniezione, lAutodelta fa omologare lAlfetta GT America, alimentata appunto con liniezione, che gareggerà nella seconda.Tranne che nella gara di Spa Francorchamps, lAutodelta non scende in pista in prima persona, ma si limita a fornire le vetture e lassistenza a team privati gestiti da due concessionari della Casa, Autovama e scar Autostrada, entrambi di Firenze.
La scocca è realizzata con lamierati più sottili, con porte, parafanghi e cofani in vetroresina; i cristalli laterali e il lunotto sono in plexiglass; il cruscotto è in fibra di vetro.
Le vetture di Gruppo 4 gareggiano sia nelle gare di velocità (per esempio nellEuropeo Turismo sia nei rally, dove concorrono per il titolo mondiale costruttori e piloti.
Il secondo livello aggiunge la sostituzione degli alberi a camme e dei getti dei carburatori.
(foto blackboxes66) Il posto guida.
LAlfetta berlina anno modello 1976.
(foto blackboxes66) Questo esemplare è stato portato in gara da Ballestrieri/Gigli, Andruet/Biche e da Svizzero/Masetto.Stasera in tv andrà in onda lultima puntata che conterrà diversi colpi di scena tra lesame finale e il gran ballo di fine anno.Controlli qualitativi su unAlfetta.4 turbo diesel edizione.Ecco spiegato il ritardo con cui sono state introdotte nella produzione Alfa Romeo soluzioni tecniche come il portellone posteriore, il servosterzo e (in seguito) lABS; ecco perché gli impianti elettrici rimangono concettualmente gli stessi, a cui vengono continuamente aggiunte nuove utenze che li rendono poco affidabili.La classe RS (Racing Stock) dei Campionati imsa americani, che prende avvio nel 1976 in sostituzione della precedente categoria Touring, corrisponde grosso modo al Gruppo 1 europeo: in pratica sono concesse modifiche solo allo scarico e allassetto; tutto il resto deve rimanere come in origine.Il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute.A.S.LAlfetta GT Gruppo 1 di Alberto Brambilla/Mario Mosconi al Rally di San Giacomo 1975.In conformità al regolamento di Gruppo 4, la vettura è profondamente modificata rispetto alla versione stradale.Gleich (Germania) Dieter Gleich commercializza dal giugno 1982 una GTV 6 con motore portato a 2782 cm3.Carlo Alberto Monti intervista a Domenico Chirico Arese.La partecipazione è resa possibile dalla sponsorizzazione del Conte Borletti, proprietario tra laltro del Casinò di Nairobi, e dalla collaborazione di Daniele Audetto, che riesce ad ottenere dallAutodelta due vetture (una da utilizzare come muletto).Molto belli anche i cerchi in lega leggera carenati, disponibili da 15 e da 16 pollici in alternativa ai classici ATS a raggi incrociati.6, apr, netflix saluta per sempre la trasmissione su Apple TV 5, mar, alfa Romeo porta.I freni (Lockeed) sono gli stessi dellAlfetta GTV Turbodelta Gruppo 4 da rally; quelli posteriori sono spostati sulle ruote e non più alluscita del differenziale; le sospensioni anteriori sono completamente riprogettate, posteriormente viene mantenuto il De Dion. .

Almeno cinque anni buttati, cinque anni in cui le altre Case hanno fatto grandi progressi ben percepiti dalla clientela, con tutto ciò che ne consegue a livello di immagine.
(foto blackboxes66) Per il 1984, il convogliamento di tutte le risorse disponibili dellAutodelta verso la Formula 1 comporta labbandono di ogni altra attività sportiva, come i rally e il Trofeo Alfasud.